Monte Gelbison, la montagna Sacra guardiana del Cilento

Incastonato tra antichi borghi e ricoperto da numerosi castagneti e faggete, si erge, in tutto il suo splendore, il Monte Gelbison che, con i suoi 1704 mt di altezza, saluta tutti coloro che si accingono a varcare le soglie del Parco Nazionale del Cilento,Vallo di Diano e Alburni.

 

Un Panorama a 360°

Monte Gelbison….la montagna sacra guardiana del Cilento

Monte Gelbison la vetta sacra del Cilento

 

Dalla sua cima si può ammirare un panorama che spazia dal golfo di Policastro, a sud, fino alla piana del Sele, a nord, inoltre nelle giornate limpide, con lo sguardo rivolto all’orizzonte, è possibile distinguere le sagome delle isole Eolie, con lo Stromboli, e della costiera Amalfitana, compreso l’isola di Capri e in parte Ischia.

 

 

 


Monte Sacro

sacro-monte-gelbison

il santuario mariano più alto d’Italia

Il Gelbison è conosciuto anche come Monte Sacro in quanto, proprio nel suo punto più alto, si trova il santuario dedicato alla Vergine Maria: tra i più “alti” luoghi di culto mariani d’Italia, aperto dall’ultima domenica di maggio fino alla seconda di ottobre. Dal piazzale antistante l’ingresso della Chiesa la vista abbraccia quasi tutto il Cilento, con i Monti Alburni da un lato e il blu del Tirreno dall’altro. Più lontano, verso sud, il massiccio del Pollino.

 


La Leggenda

Monte Gelbison….la montagna sacra guardiana del Cilento

Santuario mariano

 

Sulle sue origini, che risalgono al 1323, si narra la leggenda secondo cui ogni volta che i lavori del tempio si interrompevano per qualche giorno, alla ripresa si trovavano distrutte le opere prima costruite. Finché una notte, agli operai, che erano saliti sul monte per cercare un agnello smarrito apparve la Vergine e disse che desiderava che la cappella fosse dedicata agli Angeli.

 


 

Monte Gelbison….la montagna sacra guardiana del Cilento

Monte Gelbison, la Chiesa

 

È la quarta vetta più alta del Parco, preceduto dai Monti Cervati, Panormo e Faiatella nonché una delle principali terrazze del Cilento, infatti, oltre a guardare il mare, lo sguardo si perde anche verso i monti, passando dalle punte “concorrenti”,  fino ad arrivare ai monti di Capaccio e Monteforte a sud (Soprano, Vesole e Chianiello) e la montagna del Bulgheria  e del Pollino a nord (quest’ultima a cavallo tra la Basilicata e la Calabria).

 

 


Sentieristica anche per i meno esperti 

monte sacro, sentiero del pellegrino

Sentiero del Pellegrino

 

Numerosi sono i sentieri utilizzati dagli escursionisti, tra cui si ricorda il Sentiero Sacro o del Pellegrino, che parte dalla località Fiume Freddo e tramite una pietrata arriva in vetta, oltre agli altri sentieri che partono dai borghi di Novi Velia, Cannalonga, Montano Antilia e Rofrano, tutti utilizzati nel periodo dell’apertura del santuario, dai pellegrini, che, in devozione alla Madonna partono dai rispettivi paesi alle sue pendici, con enormi ceste contenenti  100 candele al loro interno, chiamate CENTE.

 

 


Da Provare con le Ciaspole

Monte Gelbison….la montagna sacra guardiana del Cilento

Monte Gelbison, è bello anche d’inverno con le ciaspole

Tutti i sentieri, grazie alla posizione strategica, si prestano anche al turismo invernale. Infatti, numerosi sono i gruppi che alle prime nevicate si accingono a scalarlo con sci o ciaspole, per ammirare il panorama che il candore della neve regala.

Grazie alle sue peculiarità paesaggistiche, naturalistiche e religiose, si consiglia vivamente di provare una passeggiata sul Gelbison, così da carpire in pieno la forza che questo massiccio a forma di “cono” trasmette.

È adatto a tutti, anche ai meno esperti e alle famiglie con bambini, purché lo si affronti con rispetto, ricordando in ogni momento che l’essere umano è un ospite al cospetto di un gigante buono!

 

Articolo

Monte Gelbison….la montagna sacra guardiana del Cilento a cura della guida escursionistica AIGAE Danilo Palmieri

 

Divérteducando Viaggi propone tour di una giornata alla scoperta del Parco Nazionale del Cilento per studenti e per individuali e famiglie weekend lunghi per individuali e famiglie